CONCORSO PER IMMAGINI
CALL FOR ARTIST

Scadenza 12 novembre 2021

Cult21. Chi, cosa e perché

L’Assessorato Beni culturali, turismo, sport e commercio della Regione autonoma Valle d’Aosta, nell’ambito della mostra The Families of Man, allestita presso il Museo archeologico regionale di Aosta https://mostrathefamiliesofman.it/ intende valorizzare la cultura visiva coinvolgendo gli artisti residenti in Italia, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, attraverso Cult21 un concorso/contest fotografico dedicato alla società contemporanea vista e interpretata dallo sguardo delle nuove generazioni.

Fotografare il mondo oggi – The Families of Man

Partendo dalla riflessione della mostra The Families of Man, le immagini dovranno narrare un aspetto del mondo contemporaneo, con riferimento alla società, all’individuo, all’ambiente e a qualsiasi aspetto dell’attualità ritenuto importante e significativo per indurre una riflessione attiva sul presente e sulle prospettive del futuro.

Conoscere la mostra The Families of Man

Promossa dall’Assessorato Beni culturali della Regione Autonoma Valle d’Aosta al Museo Archeologico Regionale di Aosta, The Families of Man riflette e racconta i grandi temi dell’uomo e della società degli ultimi decenni.
Il progetto, ideato e realizzato dalla casa editrice Electa, è a cura di Elio Grazioli e Walter Guadagnini.

57 fotografi italiani tra i quali Gian Paolo Barbieri, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Letizia Battaglia, Jacopo Benassi, Gianni Berengo Gardin, Paola De Pietri, Mario Dondero, Andrea Galvani, Francesco Jodice, Armin Linke, Adrian Paci, Antonio Rovaldi, Ferdinando Scianna, Oliviero Toscani, Toni Thorimbert, Franco Vaccari, Paolo Ventura, Massimo Vitali compongono, attraverso un centinaio di opere, un grande affresco sulla contemporaneità storica, sociale, economica, ambientale degli ultimi trent’anni: a partire dalla caduta del muro di Berlino, fino agli eventi legati al fenomeno ancora in corso della pandemia, che ha iscritto il 2020 tra le date storiche dell’umanità.

L’indagine da cui muove l’esposizione ha dato vita nel corso degli anni a numerose letture: archetipo di tutte è la mostra fotografica The Family of Man ideata da Edward Steichen (1955, New York, MoMA) a cui il titolo del progetto di Aosta rimanda.
Presentata in piena guerra fredda e dopo gli orrori della Seconda Guerra Mondiale, The Family of Man fece il punto su di un’epoca di cambiamento e venne pensata per celebrare la dignità umana. Alla mostra ‘storica’ americana, renderanno omaggio anche il progetto di allestimento e di grafica ideati per Aosta, rispettivamente a cura di Massimo Curzi e Leonardo Sonnoli.

L’esposizione al Museo Archeologico Regionale di Aosta, guardando a quel modello leggendario in un contesto storico e culturale radicalmente diverso, organizza la narrazione intorno a due assi portanti: cronologico (1989-2000; 2001-2019; 2020) e tematico (la fine della modernità; il mondo connesso; la pandemia), per dare vita a un racconto per immagini dei più significativi sviluppi della società tra fine Novecento e primi decenni del Duemila, a partire dal cambiamento dell’immagine dell’uomo e di ciò che lo circonda.

La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Electa (italiano/francese) che include i saggi dei due curatori, un testo di Silvia Paoli dedicato alla mostra del MoMA e il contributo di Daria Jorioz che attraversa i temi dell’esposizione. Le sezioni fotografiche del volume sono corredate da brevi scritti affidati a studiosi ed esperti che trattano argomenti quali politica, economia,società, diversità di genere, ma anche tecnologia, sperimentazione virtuale, religioni ed ecologia.

Per saperne di più: mostrathefamiliesofman.it

Premi ed eventi Cult21

Le immagini vincitrici saranno oggetto di un evento di premiazione pubblica e faranno parte della mostra che sarà allestita dalla Regione autonoma Valle d’Aosta e realizzata dalla Struttura Attività espositive e promozione identità culturale in una delle proprie sedi istituzionali, in data da definire. La mostra sarà corredata da un catalogo. I risultati del Concorso fotografico saranno pubblicati sulla pagina web dedicata all’iniziativa e diffusi tramite comunicato stampa.

1. Finalità e obiettivi

L’Assessorato Beni culturali, turismo, sport e commercio della Regione autonoma Valle d’Aosta, nell’ambito della mostra The Families of Man, allestita presso il Museo archeologico regionale di Aosta https://mostrathefamiliesofman.it/ intende valorizzare la cultura visiva coinvolgendo gli artisti residenti in Italia, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, in Cult21 un concorso/contest fotografico dedicato alla società contemporanea vista e interpretata dallo sguardo delle nuove generazioni.

2. Tema

Le immagini partecipanti al concorso, partendo dalla riflessione della mostra The Families of Man, dovranno narrare un aspetto del mondo contemporaneo, con riferimento alla società, all’individuo, all’ambiente e a qualsiasi aspetto dell’attualità ritenuto importante e significativo per indurre una riflessione attiva sul presente e sulle prospettive del futuro.

3. Modalità di partecipazione

Le immagini inviate devono essere inedite, non essere state presentate in altri concorsi, non essere state pubblicate in precedenza, né in modalità cartacea né in forma elettronica, pena l’esclusione dell’opera. Le immagini potranno essere in bianco e nero, a colori, e trattate tecnicamente, anche con filtri, ritocchi, collage. Nel caso in cui l’immagine raffiguri delle persone, il partecipante dovrà necessariamente, pena l’esclusione, allegare la liberatoria dei soggetti coinvolti debitamente firmata. Nel caso di minori ritratti sarà necessaria la liberatoria firmata da entrambi i genitori o da chi ne fa le veci. La partecipazione al concorso Cult21 è gratuita. Ogni concorrente può inviare una sola fotografia. Una volta effettuato l’invio non sarà possibile sostituire l’immagine con un’altra.
L’immagine, del peso minimo di 2 mb e massimo di 5 mb, dovrà essere inviata tramite la scheda di partecipazione disponibile sulla pagina dedicata al concorso. In caso di selezione sarà poi richiesto al concorrente di inviare la fotografia in alta risoluzione.

Il partecipante dovrà compilare la scheda di registrazione in ogni suo campo e dare il consenso al trattamento dei dati secondo quanto specificato in dettaglio. Il partecipante autorizza l’Organizzatore alla pubblicazione delle foto e dei video in cui eventualmente compare, realizzati in occasione di eventi o manifestazioni correlati al suddetto concorso fotografico.
L’autore deve dichiarare di essere l’esclusivo proprietario della fotografia e di possederne tutti i diritti di riproduzione.
L’autore della foto solleva la Regione autonoma Valle d’Aosta da ogni responsabilità in relazione a eventuali inadempienze di ogni tipo e lesioni di diritti relativi all’immagine presentata in concorso.

4. Durata e termine per l’invio delle fotografie

Il concorso terminerà il giorno venerdì 12 novembre 2021.
Le opere dovranno essere inviate tramite la scheda di partecipazione presente sulla pagina dedicata, entro e non oltre tale data.

5. Giuria

Le immagini saranno valutate da un’apposita Giuria composta da esperti del settore della fotografia e della comunicazione visiva.
I componenti della Giuria saranno in numero dispari.
I lavori della Giuria potranno essere svolti anche in modalità remota. Il parere della Giuria è da ritenersi inappellabile e insindacabile.

Ad ogni opera sarà attribuito un punteggio massimo di 10 punti così suddiviso:
• Creatività e originalità – fino a 5 punti
• Qualità complessiva e tecnica – fino a 3 punti
• Coerenza e attinenza con il tema richiesto – fino a 2 punti

La Giuria redigerà una classifica finale. In caso di parità di punteggio, la Giuria potrà esprimere un’ulteriore valutazione comparativa, con valutazione da 0 a 10.
La Giuria si riserva di non procedere alla selezione nel caso in cui, a suo insindacabile giudizio, la qualità dei lavori pervenuti e/o la loro pertinenza col tema non siano ritenute sufficienti.
Ogni componente della Giuria dovrà garantire di non avere rapporti di parentela con i concorrenti, fino al secondo grado, pena l’eliminazione dell’opera presentata dal concorrente.

6. Risultati e premiazioni

I risultati del Concorso fotografico saranno pubblicati sulla pagina web dedicata all’iniziativa e diffusi tramite comunicato stampa.

Le immagini vincitrici saranno oggetto di un evento di premiazione pubblica e faranno parte della mostra che sarà allestita dalla Regione autonoma Valle d’Aosta e realizzata dalla Struttura Attività espositive e promozione identità culturale in una delle proprie sedi istituzionali, in data da definire. La mostra sarà corredata da un catalogo.

Tutte le opere pervenute potranno essere oggetto di diffusione e pubblicazione, senza particolari limiti, da parte della Regione autonoma Valle d’Aosta, che potrà esporle anche in mostre itineranti successive

7. Diritti e autorizzazioni

La proprietà intellettuale delle immagini resta in capo al partecipante, che acconsente, senza nulla pretendere, il pieno utilizzo della medesima da parte della Regione autonoma Valle d’Aosta.
Le immagini potranno essere liberamente utilizzate, senza finalità di lucro, dalla Regione autonoma Valle d’Aosta nell’ambito delle proprie attività istituzionali e pubblicate per la produzione di materiale informativo e promozionale digitale e cartaceo.
La citazione del nome dell’autore non sarà obbligatoria. Tutti gli autori delle immagini inviate rinunciano a qualsiasi richiesta di compenso economico per sé e per i loro eredi

8. Privacy e trattamento dati

I dati personali forniti per la partecipazione al concorso saranno acquisiti dalla Regione autonoma Valle d’Aosta, in qualità di titolare del trattamento.
Tali dati saranno trattati nel rispetto del Regolamento (UE) 2016/679.

L’informativa privacy completa è disponibile a questo collegamento.
Scarica pdf